joomla templates

Martedì 01 Settembre 2015 12:38

Migranti: Conferenza UE

Calais (France) 31 Agosto 2015

Estratti della Conferenza del Primo Vice-Présidente Timmermans, della Commissione europea.

 “Agire con umanità verso coloro che hanno bisogno della nostra protezione”,

“testimoniare la nostra solidarietà insieme alla nostra responsabilità verso i Paesi europei”,

“agire con fermezza nell’applicazione delle nostre regole comuni nell’Ue”:

questi i compiti che Frans Timmermans, primo vice-presidente della Commissione europea, ha elencato oggi a Calais, nel quadro di una visita in cui era accompagnato da Dimitris Avramopoulos, commissario per le migrazioni e dal primo ministro francese Manuel Valls. Timmermans ha sottolineato la necessità di una “azione comune e determinata” nell’affrontare la situazione dei flussi di migranti che attraverso Calais cercando di raggiungere la Gran Bretagna, e che è “sintomo” di una “crisi europea, che esige una risposta europea”, fatta di “soluzioni durevoli e coraggiose”. Secondo quanto riferito dal comunicato diffuso dopo la visita, la Commissione ha anche dato il suo sostegno alle “iniziative concrete” concordate congiuntamente dalle autorità francesi e britanniche e “in particolare all’impegno a mettere in campo misure supplementari per lottare contro le reti criminali di trafficanti che sfruttano i migranti, definire un procedimento rapido per la valutazione delle richieste d’asilo” onde garantire maggiore protezione ai più vulnerabili e “assicurare il rimpatrio dei migranti che non hanno diritto di restare” nell’Ue. (segue)

Commentando la decisione della Commissione d’inizio agosto di destinare un “fondo d’urgenza” di 5,2 milioni di euro per “ridurre la pressione su Calais e offrire assistenza umanitaria ai migranti”, il commissario per le migrazioni Avramopoulos da Calais ha affermato come questo “dimostri ancora una volta che l’Europa è capace di mettere in pratica la solidarietà”. Questi soldi serviranno per rispondere alle necessità dei circa 1500 immigrati clandestini attualmente accampati nel territorio della città portuale francese e soprattutto attorno al centro diurno “Jules Ferry” (allestito grazie a un co-finanziamento Ue di 3,8 milioni di euro nel 2014), oltre che a sostenere le spese per il trasferimento dei richiedenti asilo in altre destinazioni sul territorio francese. Avramopoulos ha affermato che è comunque necessario “fare di più che rispondere alle urgenze”, nella linea delle proposte avanzate dalla Commissione. A questo riguardo il commissario si è “congratulato” con la presidenza lussemburghese per la decisione di convocare un Consiglio straordinario dei ministri della giustizia e degli interni per il 14 settembre: secondo Avramopoulos “sarà occasione per discutere delle prossime misure da adottare e applicare per risolvere insieme la crisi migratoria”, alla luce delle indicazioni comuni dell’Agenda europea per le migrazioni adottata dal Consiglio europeo dell’aprile scorso”.                   Agenzia SIR

Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3