joomla templates

Martedì 16 Febbraio 2016 17:51

L'esodo dei cristiani d'Oriente

Cappella di Anania Damasco Cappella di Anania Damasco

Dal 2003 (guerra in Iraq) e soprattutto dal 2011 (onda delle Primavere Arabe), l'esodo dei Cristiani d'Oriente non fa che accentuarsi. Alcuni studi ritengono che ci vorranno ancora una decina d’anni perché ci sia qualche cambiamento per la situazione dei cristiani nel medio Oriente Uno sguardo pessimista forse.... Ma chi vive sul posto osserva un movimento d’emigrazione crescente ed allarmante...

Come partire, è il soggetto di discussione quotidiano.. Partire: non importa dove, e non importa come. Anche correndo dei rischi pericolosi. Una famiglia ha appena mandato suo figlio di dodici anni con una carovana di fuggitivi, perché un bimbo di 12 anni non sarà mai respinto alla frontiera, e quindi in seguito, egli potrà chiedere il ricongiungimento della sua famiglia. Troverà asilo in questa nuova terra e un’accoglienza adatta? A causa di una situazione di stallo militare ed una pace sempre più lontana,  per fuggire da una guerra assurda che dura da troppo tempo, i giovani partono in massa …

Qual é l’avvenire di una Chiesa senza giovani? E’ la fine fatale di un cristianesimo apostolico in una terra Biblica divenuta ostaggio della violenza, dell’intolleranza in nome di una fede radicale che non sopporta il pluralismo e non ammette la differenza..

Proposte per il futuro ...  Come la Chiesa del Medio Oriente potrebbe pensare l’avvenire?

Diverse piste si aprono:

a) Seguire i fedeli nei paesi in diaspora per aiutarli a conservare la loro Fede d’origine.

b) Stabilire delle alleanze tra le minoranze medio-orientali per difendere i loro diritti di cittadini di fronte all’egemonia di un certo Islam "intollerante".

c) Cercare delle garanzie presso le Grandi Potenze perché offrano una protezione. d) Accettare di vivere all’ombra dell’Islam e continuare con una testimonianza piena di difficoltà e di sfide. I cristiani d’Oriente si trovano ad affrontare scelte quasi suicide. (a, b e c)..

Rimane la scelta (d) piuttosto difficile da assumere. Vivere all’ombra dell’Islam esige un ritorno ai primi secoli della Chiesa che mette in rilievo la vita nascosta di Gesù a Nazareth. Questo dinamismo è incoraggiato dall’indizione dell’Anno della Misericordia annunciato da Papa Francesco. Mostrare il volto misericordioso di Cristo, dona un vivo dinamismo alla testimonianza evangelica. Il comitato sociale che visita i prigionieri musulmani in Siria mette in rilievo l’immagine del Buon Samaritano, da far crescere nel cuore delle persone in difficoltà. Occorre affidarsi alla provvidenza, accogliendo una sfida che permetta la continuità della missione e dia gioia a Dio … + Arcivescovo Maronita di Damasco

Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3