joomla templates

Martedì 24 Maggio 2016 17:15

SIRIA: violenza e misericordia

La violenza che lacera la Siria e fa colare il sangue da cinque anni, è anche una sorgente di Misericordia:

         1.  La famiglia:  con dodici milioni di profughi e di spostati, tutti i movimenti caritativi sono stati superati e sono stati oltrepassati. Sola la famiglia, bastione della società orientale, ha assorbito lo shock e continua ad assumere il ruolo di                        accoglienza, di consolazione di condivisione e di accompagnamento.

             Un movimento di solidarietà e di generosità metteva fino a venti persone in una sola camera condividendo il pane quotidiano e la vita di ogni giorno anche il cimitero. Queste famiglie incarnano la Misericordia in silenzio e senza aspettare                   niente in cambio.

         2. I sacerdoti di tutte le Chiese orientali che hanno visto il loro missione ridotta dalla guerra, sono diventati agenti sociali al servizio dei poveri e delle famiglie sinistrate, mostrando così il volto misericordioso del Signore.

             Al posto di fuggire, questi preti coraggiosi hanno assunto la loro missione di servitori fedeli della Misericordia fino alla fine.

             Cinque preti hanno dato la loro vita nelle missioni di mediazione e di soccorso. Due vescovi e quattro preti sono portati scomparsi mentre tentavano di portare dei viveri a più sguarniti.

          3. I consacrati:  religiose, religiosi e laici si sono impegnati su due assi:  umanitario e pedagogico.

                Sul piano umanitario:  Alep vive da molto senza acqua né elettricità. Le candele sostituiscono l'elettricità.. Ma come vivere senza l'acqua?

                Diverse equipe di consacrati vanno distribuire l'acqua a domicilio per tutte le persone vecchie e malate.

                Cercare l'acqua nei pozzi disponibili, la prevalere nelle automobili cisterne, ritornare sotto le bombe nelle vie, nei palazzi ed nei piani per assicurare 20 litri per focolare.

                I ristoranti del cuore consegnano i pasti ai più bisognosi.

                Le religiose del settore ospedaliero hanno subito il più pesante fardello con pochi mezzi e molto amore.

        Sul piano pedagogico, altr’equipe a Damasco assicurano il sostegno psicologico ai bambini traumatizzati dalla guerra e dalla violenza. Una rieducazione alla pace raggruppa i bambini di tutte le religioni che imparano a vivere insieme ed             ad accettare la differenza. Un cantiere di avanguardia che esprime il volto nascosto della chiesa e la via dell'avvenire.

                 Un altro movimento di riflessione guidato dai gesuiti mira i giovani e gli adulti disperati che cercano di lasciare il paese..

            4.  “Movimento di Fraternità": creato dopo la guerra israélo-arabo di 1967 dal Padre Paolo, un prete lazariste… questo movimento si occupava a fabbricare delle protesi per i handicappati.

                Questo movimento è diventato la prima emergenza durante questa guerra che fa mutilati di guerra tutti i giorni. Aiutato dagli organismi caritativi della chiesa, questo movimento accompagna il tempo di rieducazione di questi ferriti fino a                     creare un centro balneare adattato per offrirloro un tempo di riposo e di loisir… Le volto del buono samaritano è esaltato in Siria da questo vecchio padre Paolo, genio missionario del médico-sociale.

             5. Molte iniziative nascoste nell'azione quotidiana si manifestano dalla Società del Santo Vincenzo di Paoli, dei confraternite mariane, nei orfanotrofi e nei asili sovrappopolati.

 Tra tutte queste attività di solidarietà e di misericordia, la famiglia resta il segno duro e duraturo dello splendore di una Misericordia che permette la sopravvivenza di una Chiesa e di un paese in marcia verso la riconciliazione e la Pace                   +Samir NASSAR,  Arcivescovo Maronite di Damasco

Last modified on Martedì 24 Maggio 2016 17:33
Indietro
Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3