joomla templates

Lundi, 12 Novembre 2012 21:28

Ottobre 2012

Alcune notizie della Siria

Situata appena fuori dalla città di Damasco, la scuola patriarcale gestita dalle nostre suore si trova in prossimità di una base militare aerea. Quando alcune suore siriane hanno voluto rientrare nel loro paese subito dopo il ritiro annuale in Libano, si è dunque immediatamente consigliato alle suore di trasferirsi nell’appartamento delle suore che abitano in un quartiere popolare della città.

Ogni giorno occorre farsi coraggio, percorrere la strada e attraversare gli sbarramenti per raggiungere la scuola. Ogni giorno ci sono dei genitori che ritirano i figli dalla scuola per le molteplici ragioni: emigrano, si trasferiscono nei campi per rifugiati, mandano i bambini in scuole più vicine alla loro casa…!

Ieri notte nessuno ha dormito! I guardiani hanno trascorso la notte stesi a terra ma non hanno lasciato il loro posto, nonostante la notte precedente la suora responsabile avesse loro consigliato di tornare a casa! Un altro giorno arrivando a scuola le suore hanno scoperto che una fabbrica vicina era stata distrutta dal fuoco!

La tensione è aumentata … ma quando le suore hanno ricevuto la notizia che la data fissata per la riapertura della scuola, tutte rientrano al più presto …

Con loro parte anche sr Pascale, la nostra Provinciale! E’ importante che lei si renda conto direttamente della situazione e che incontri i Vescovi e i responsabili locali.

La scuola si riapre alla data stabilita ma con la metà degli alunni. Ogni giorno occorre riorganizzare e raggruppare le classi, ridistribuire i programmi e adattarsi alla nuova realtà, … ma soprattutto occorre vincere la paura e attendere l’arrivo dell’ultimo pullman di allievi, chiedendo al Signore di custodirli « tanto all’andata quanto al ritorno » ! ... Talvolta, il mattino, sono stati i genitori a dover attendere che la situazione tornasse alla calma prima di poter lasciare la scuola dopo aver accompagnato i bambini!...

Durante la permanenza in Siria Sr Pascale ha potuto recarsi a Khabab ad un’ora di distanza da Damasco, verso la Giordania, Deraa… dove le suore non hanno più potuto andare da quando il conflitto ha avuto inizio. Lungo la strada sono visibili carri armati e artiglieria pesante in alcune località strategiche, e agli sbarramenti si vedono lunghe code di persone in attesa …

Poi l’incontro con il Vescovo di Hauran...

«Pensa che le suore (tutte Libanesi) possano tornare?»

«Sì le aspettiamo, guardi tutte quelle tende», dice il Vescovo a Sr Pascale indicando un campo immenso visibile in lontananza dalla terrazza! … «Sono i musulmani dei villaggi vicini che hanno chiesto ai cristiani di Khabab, di accogliere sui loro terreni le loro mogli e i loro bambini per evitare sequestri e arresti sommari! ...»

E i cristiani rincarano: «E’ importante che li accogliamo perché l’ospitalità e il buon vicinato sono un valore per noi!»

Così, oggi, le 10 Suore presenti in Siria sono tornate alla loro missione dove la vita continua…

In Libano, dove sono arrivati centinaia di migliaia di rifugiati, si cerca di organizzare un sistema scolare adattato a bambini e giovani. Le scuole pubbliche accolgono nel pomeriggio i bambini siriani che ricevono dai loro professori, lezioni speciali adattate ai loro programmi che sono molto diversi da quelli in vigore nei centri scolari libanesi.

Nel corso del suo viaggio in Libano, Benedetto XVI si è rivolto ai giovani dicendo:

«Ho saputo che fra voi ci sono alcuni giovani della Siria. Desidero dirvi quanto ammiro il vostro coraggio. Dite alle vostre famiglie e ai vostri amici che il Papa non vi dimentica. Dite che il Papa è triste a causa delle vostre sofferenze e del vostro dolore. Egli non dimentica la Siria nelle sue preghiere e preoccupazioni. E’ tempo che musulmani e cristiani si uniscano per mettere fine alla violenza e alla guerra.  Lé yo barèk al-Rab jami’akôm! Dio vi benedica tutti!»


Back
Partout | dans le monde

passpartDécouvrez la revue des Sœurs de la Charité de sainte Jeanne-Antide Thouret : une fenêtre sur la Congrégation, l’Eglise, le monde.

Si vous désirez connaître la revue et recevoir un numéro en hommage, vous pouvez envoyer votre demande à cette adresse e-mail :
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Publications

filo1

Cette rubrique présente les livres principaux qui regardent l'histoire de la Congrégation, la vie de Sainte Jeanne Antide et les Saintes. Et Cahiers spirituels, DVDs, ...libri



leggi

Renseignements utiles
 Links
filo3
 Contacts
filo3
 Aire Réservée
filo3
 Recherche et aire réservée
filo3
 Inscription au Newsletter
filo3
Suivre la Direct
filo3