Jueves 09 de Marzo de 2017 13:02

Paraguay: inizio anno scolastico

  “Coltivare, Proteggere, Custodire la vita …”  

“Insegnare ai poveri a conoscere, amare e servire il Signore,

è fare in parte ciò che il Salvatore del mondo

è venuto a fare sulla terra; è lavorare a stabilire il Regno di Dio”  (Giov.Antida Thouret).

Con queste tre parole - coltivare, proteggere e custodire la vita - abbiamo dato inizio all'anno scolastico, anno di grande gioia per le Suore della Carità dell’America Latina, anno Giubilare perché facciamo memoria dei 50 anni dall’arrivo del carisma di Santa Giovanna Antida Thouret in terra latinoamericana.

Con le educatrici delle due scuole Virgen de Caacupé e San Roque Gonzalez de Santa Cruz, in Fernando de la Mora, Paraguay, e insieme alle suore con le quali lavoriamo nelle Istituzioni, abbiamo riflettuto sul dono che Dio ci ha fatto:  avere tra le nostre mani e nel nostro cuore, la vita di tanti bambini, adolescenti e giovani, che crescono accanto a noi. Il loro futuro per noi è un dono di vita e siamo invitate a coltivare questa vita, a proteggere questa vita e soprattutto a custodire questa vita.

Educare è un dono che, in forza del carisma di Santa Giovanna Antida, ci porta ad essere testimoni e accompagnatrici orientate ad improntare il proprio agire educativo, al rispetto e all’accrescimento della dignità delle persone, attraverso l’annunzio del Vangelo dell’amore e della tenerezza di Dio.

Educare è un’arte che porta nella vita degli alunni il dono della saggezza affinché loro stessi possano diventare protagonisti della propria storia.

Dopo il momento di riflessione personale, abbiamo condiviso la parte del testo che più aveva toccato educatrici e suore e abbiamo elaborato una piccola preghiera per il momento della condivisone. Tale momento si è concluso con i segni del seme seminato nella terra, simbolo del cuore, e dell’acqua versata nella terra, simbolo dell’acqua della vita, della pazienza, dell’amore e della tenerezza con le quali è necessario provvedere allo sviluppo del seme e della piantina che nascerà.

Anno Giubilare, dunque, anno per fare memoria della fedeltà di Dio, ringraziando per tutti i semi che ha concesso di seminare e per le tante suore e i tanti laici che hanno consumato la loro vita per diffondere il carisma educativo- pedagogico di Santa Giovanna Antida Thouret  in queste terre, fino a poter avere, come oggi, tanti doni di vita da coltivare, proteggere e custodire.    

Suor Fatima Segovia e Suor Monica Binda