joomla templates

Lunedì 17 Aprile 2017 11:07

Damasco: "Grazie alle religiose!"

Ottantadue Religiose di varie Congregazioni si impegnano con umiltà e discrezione al servizio della Chiesa di Damasco, senza far parlare tanto di loro. Ciò dipende dalla grande forza che, per il soffio dello Spirito, i Carismi del Vangelo fanno vivere, senza stanchezza e paura, in un paese devastato dalla guerra.

1) TESTIMONIANZA DI FRATERNITA’: Alcune di loro vivono in piccole comunità, nelle loro grandi scuole di una volta, nazionalizzate dopo il 1968; altre in ambienti ospedalieri o in appartamenti, o in alloggi modesti, in mezzo al popolo di Dio, conducendo una vita di povertà, di preghiera, di lode.

2) ASCOLTO: Queste religiose consacrate sono disponibili all’accoglienza e all’ascolto dei più piccoli: Missione, questa, di prima necessità soprattutto in questi anni di guerra e di solitudine. Esse accolgono nel loro cuore tutte le sofferenze e le angosce del piccolo popolo dimenticato che si trova a vivere nella miseria e nell’incertezza… Davanti all’impotenza queste Consacrate formano con amore e affetto come un Muro di lamentazioni, assicurando una presenza di carità presso famiglie disagiate.

3) VOLTO COMPASSIONEVOLE: l’impegno delle nostre suore al servizio delle famiglie si traduce nella loro presenza nei ricoveri, nelle scuole, nei dispensari, nelle iniziative come “i restaurants du coeur” (una rete di associazioni francesi nate da un'iniziativa dell'attore comico Coluche per la distribuzione di pasti a persone bisognose o in difficoltà) e nei centri di catechesi e di formazione religiosa.

Un tale impegno si risolve, ancora, a svolgere con soddisfazione la missione eroica nel settore ospedaliero e nella cura di malati, un gran numero dei quali sono vittime di guerra e a sviluppare una pastorale all’avanguardia per gli invalidi e le persone anziane.

4) PROSPETTIVE PER IL FUTURO: La missione pilota delle nostre suore è quella che resta focalizzata nelle scuole, sulla formazione dei bambini e delle giovani. In questo servizio pedagogico vengono trasmessi i valori della pace, della tolleranza e del dialogo, unica garanzia di ricostruzione di una Patria lacerata, come pure di un rinnovamento ecclesiale… occorre favorire, in questo campo, ogni forma di sostegno psicologico ai sinistrati dalla guerra e soprattutto ai bambini e ai giovani segnati dalla violenza, dalla delinquenza e dall’esclusione.

5) UN GRANDE GRAZIE: questa bella testimonianza di luce nascosta e sconosciuta, non merita un po’ di gratitudine e di riconoscenza?

Care consacrate, molto amate a Damasco, solo il CRISTO RISORTO saprà ringraziarvi e benedirvi.

Pasqua 2017

† Samir NASSAR

Arcivescovo Maronita di Damasco

Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3