joomla templates

Venerdì 17 Novembre 2017 22:30

19 novembre: con e per i poveri

Ascoltiamo Papa Francesco, nel suo messaggio per la giornata Mondiale dei poveri, il 19 novembre. Così scrive:

 “La povertà. in tutte le sue forme, ci interpella ogni giorno con i suoi mille volti segnati dal dolore, dall’emarginazione, dal sopruso, dalla violenza, dalle torture e dalla prigionia, dalla guerra, dalla privazione della libertà e della dignità, dall’ignoranza e dall’analfabetismo, dall’emergenza sanitaria e dalla mancanza di lavoro, dalle tratte e dalle schiavitù, dall’esilio e dalla miseria, dalla migrazione forzata.

La povertà ha il volto di donne, di uomini e di bambini sfruttati per vili interessi, calpestati dalle logiche perverse del potere e del denaro.

Quale elenco impietoso e mai completo si è costretti a comporre dinanzi alla povertà frutto dell’ingiustizia sociale, della miseria morale, dell’avidità di pochi e dell’indifferenza generalizzata!

Ai nostri giorni, purtroppo, mentre emerge sempre più la ricchezza sfacciata che si accumula nelle mani di pochi privilegiati, e spesso si accompagna all’illegalità e allo sfruttamento offensivo della dignità umana,  non si può restare inerti e tanto meno rassegnati. Alla  povertà che inibisce lo spirito di iniziativa di tanti giovani, impedendo loro di trovare un lavoro; alla povertà che anestetizza il senso di responsabilità inducendo a preferire la delega e la ricerca di favoritismi; alla povertà che avvelena i pozzi della partecipazione e restringe gli spazi della professionalità umiliando così il merito di chi lavora e produce; a tutto questo occorre rispondere con una nuova visione della vita e della società.”

 di santa Giovanna Antida:

“Le Suore serviranno i poveri con rispetto, riguardando in essi la persona di Gesù Cristo…con cordialità…con compassione, sforzandosi di addolcire le loro pene…con carità e pazienza…con prudente impegno, adempiendo i propri doveri verso di essi con tutta l’esattezza, tutto l’affetto e tutto il zelo di cui sono capaci”.   Règle de Vie 1820

Pregiamo nostro Padre, Padre di tutti, Padre che ascolti il grido dei poveri:

 Padre che sei nei cieli e che sei nel cuore di ogni tuo figlio e di ogni tua figlia.

Sostieni il nostro impegno a santificare il tuo nome facendoci vicini a chi manca del necessario per vivere; a favorire la cultura dell'incontro aprendo vie inedite alla presenza del tuo Regno in mezzo a noi.

Ti chiediamo il pane che soddisfa i bisogni primari della vita; il «nostro» pane, il pane della condivisione, della partecipazione e della responsabilità comune.

Benedici le mani che si aprono ad accogliere i poveri e a soccorrerli: sono mani che portano speranza.

Benedici le mani che superano ogni barriera di cultura, di religione e di nazionalità versando olio di consolazione sulle piaghe dell'umanità.

Benedici le mani che si aprono senza chiedere nulla in cambio, senza «se», senza «però» e senza «forse»: sono mani che fanno scendere sui fratelli la tua misericordia e la tua benedizione. Amen.

Cfr Francesco, Messaggio per la prima giornata dei poveri, 2017

 

 

Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3