joomla templates

Friday, 12 July 2013 22:58

Dieci anni in Etiopia

im.7

A Napoli, a Regina Coeli, abbiamo avuto l’occasione d’incontrare sr Costanza Colace,  missionaria da 30 anni in Africa: gli ultimi dieci, in Etiopia dove svolge il servizio sanitario nel grande dispensario, aperto dalle Suore della Carità.

Abbiamo posto a Costanza, alcune domande.

          Quali sono stati gli inizi di questa missione?

Nel 2003 il sindaco di Shire( città dov’è la popolazione è in grande parte ortodossa) ha chiesto al vescovo della diocesi di Adigrat  Suore della Chiesa Cattolica per la scuola dell’Infanzia, la promozione della donna e per la Sanità, per andare incontro alle tante necessità di quella popolazione poverissima e bisognosa di tutto.

-            Quante Suore siete in Comunità e che cosa fate?

La nostra Comunità è formata da 5 suore. Abbiamo anche 2 novizie, attualmente in India per la loro formazione; altre 6 ragazze stanno facendo un cammino di discernimento per scoprire il progetto di Dio nella loro vita.

Noi suore collaboriamo con i servizi sociali presenti sul posto. Con questi, seguiamo dei programmi per aiutare bambini malnutriti e con problemi sanitari, i quali fanno una volta alla settimana il controllo della salute e ricevono gli alimenti per tutta la settimana.

Anche per la promozione della donna vi sono programmi: il primo è rivolto alle giovani che hanno una certa cultura di base.

Frequentano corsi di computer, di inglese, di prevenzione alle malattie e di formazione umana.

Il secondo progetto è a favore delle persone analfabete.

Esse imparano a fare lavori manuali: taglio e cucito, prevenzione, formazione umana, corsi per imparare a lavorare in gruppo ed a gestire la vendita dei loro prodotti.

Così facendo diventano autonomi ed imparano a vivere dignitosamente del loro lavoro.

Abbiamo aperto una Scuola dell’Infanzia dove affluiscono molti bambini. Hanno aperto 5 sezioni per 50 bambini a sezione molti dei quali orfani o figli di persone affette da ADS e tubercolosi. Molti di loro sono ciechi per carenza di vitamine.

Un’altra delle nostre attività è il dispensario, un day-hospital che funziona cinque giorni alla settimana, dove affluiscono tutte le persone bisognose di cure.

Poiché non esiste l‟assistenza sanitaria gratuita, i poveri fanno anche chilometri a piedi per ricevere le cure gratuite.

I servizi delle Suore sono molto apprezzati per la loro qualità e perciò frequentati anche da persone di ceto medio.”

Termina così la comunicazione di Sr Costanza. Non vuole aggiungere altro.

ma noi sappiamo che la sua vita è animata dalla passione per Cristo e per i fratelli, unica ragione della sua vita di suora della carità.       di Sr Angelica Paolicelli

arrow rtl back

Partout dans le monde

passpartDiscover the magazine of the Sisters of Charity of Saint Jeanne-Antide Thouret: a window on the Congregation, the Church and the world.

If you desire to know the magazine and receive a free copy, you can send your request on this email address:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Publications

filo1

This section presents the main books regarding the history of the Congregation, the biographies on Jeanne-Antide and the Saints... and much more like Spiritual Booklets, DVDs, ...libri

 

leggi

Useful information
 Links
filo3
 Contacts
filo3
 Reserved Area
filo3
 Request of access - Reserved Area
filo3
 Newsletter subscription
filo3
Streaming
filo3