joomla templates

Giovedì 22 Aprile 2010 16:33

In RCA - "Sara mbi ga zo" : Un défi … une réponse

Una comunità costituita da coppie, Amici di Giovanna Antida, è nata a Berberati, nella Repubblica Centrafricana, allo scopo di accogliere bambini e adolescenti che altrimenti vivrebbero come fuorilegge sulla strada.

Fino ad oggi, 20 coppie hanno già accolto 90 ragazzi e ragazze, divenuti ormai veri e propri figli come dichiara la decisione del Tribunale che li pone legalmente e definitivamente sotto tutela, a causa delle situazioni di estrema sofferenza e di totale abbandono o rifiuto da parte della famiglia naturale in cui i ragazzi si trovano. Obbligati a vivere sulla strada questi ragazzi subiscono ogni tipo di violenza, talvolta sono ingiustamente accusati di magia e gettati in prigione insieme agli adulti. Una suora della Carità, sr. Elvira Tutolo, dal 2001 ha costantemente rifiutato la richiesta di aprire un orfanotrofio e ha lanciato una sfida ad alcune coppie Centrafricane, che risiedono a Berberati; « voi siete papà e mamme …voi siete genitori ... questi sono figli vostri … »

Si è cominciata una formazione psicopedagogica e gradualmente una forte amicizia si è sviluppata fra le coppie come pure tra i figli naturali e in affido. La Comunità Kizito è riconosciuta come ONG dal 2008. Si è stabilita una convenzione tra il Governo Centrafricano e l’ONG Kizito, che è l’unica istituzione di questo genere nel paese. La situazione economica del paese è precaria ed è difficile trovare lavoro.

Ogni famiglia ha un terreno coltivabile, ma le spese sono tante: cibo, salute, scuole, abbigliamento, certificati di nascita, ecc. … Le coppie vivono seriamente il loro impegno, rispettano il regolamento interno, vogliono davvero bene ai bambini e meritano di essere sostenute. Inoltre le famiglie sono una bella testimonianza per il quartiere.

Per gli Adolescenti è stato creato un Centro Agricolo situato a 8 Km dalla città. Attualmente, i ragazzi residenti sono 30 e il percorso formativo dura 3 anni. Ciascuno è affidato a una famiglia a cui ritorna il sabato e la domenica, durante le feste e in caso di malattia. Il Centro si chiama « Sara mbi ga zo » che significa: Aiutami a diventare un uomo / Aiutami a realizzare la mia vita. Oltre all’Agricoltura, i ragazzi seguono corsi di alfabetizzazione, di falegnameria, sartoria, allevamento e fabbricazione di cesti. Due educatori risiedono giorno e notte con i ragazzi, mentre gli altri animatori e monitori (papà Kizito) vi si recano secondo il programma.

Lo scopo: aiutare ogni ragazzo a rileggere la propria vita, a prendersi cura della propria personalità ferita, a recuperare serenità, ad abbandonare i comportamenti violenti, accettando il passato e progettando il futuro secondo le loro possibilità. Anche se i cambiamenti culturali rischiano di danneggiare i positivi valori africani, questa esperienza di Coppie e famiglie Kizito si presenta come una testimonianza positiva. Le coppie stesse dicono di aver ricevuto molto e che ciò che ricevono dai ragazzi è più di quanto essi offrano loro.

La misura dell’amore è AMARE SENZA MISURA!

Last modified on Sabato 27 Giugno 2015 22:20
Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3