joomla templates

Asia ◦ Libano

libano

 

Al 1° gennaio 2012

55 suore
10 comunità

 



Origini    

In Francia, la legge del 1901 serve di base a una politica anticlericale e diventa una legge d’esclusione soprattutto per le congregazioni religiose insegnanti.

Così, la congregazione delle suore della Carità di Besançon, deve cercare, fuori dalle frontiere della Francia, dei luoghi per le suore che, cacciate dalla loro patria, troveranno lontano dei nuovi campi di apostolato.

E’ l’Oriente che si apre davanti a loro!

Inizi difficili

Il 24 dicembre 1903: due suore della Carità, , Suor Marie-Laurentie Bletry e Suor Raphael Pierrot, si imbarcano sul “Congo” per recarsi nel Libano, via Napoli, Alexandrie, Giaffa. Partono da Besançon per aprire un pensionato-orfanatrofio a Damour, nel Libano alla domanda di un prete libanese, Padre Tobie. Di rito latino, le due Suore dipendono dal Delegato Apostolico per la Propaganda della fede la cui sede è a Roma; ma il Libano è organizzato in Patriarcati maroniti. La fondazione di una istituzione in un territorio di missione obbediva ad una procedura rigida e complessa. In più, gli Istituti religiosi nel Libano sono già numerosi e ben situati, soprattutto nella regione di Beyrouth, la capitale.

La prima fondazione intravista è proibita.

Dopo 4 mesi di pratiche, di attesa, di ricerca, alla fine vi è un incontro provvidenziale, a Beyrouth, con un certo Signor Vié, originario della Hte Saône (France), che promette un aiuto alle due suore della Franca Comtea! Interviene a loro favore presso Monsignor Duval, delegato Apostolico che dà la sua autorizzazione …

Finalmente, Beskinta

Il 5 aprile 1904 un Padre Lazzarista conduce le 2 religiose nel villaggio di Beskinta dove si stabiliscono …                                                                                      

Questa regione montuosa del Metn, appartenene alla catena del Monte Libano. E’ una regione verdeggiante, occupata da pinete e da cedri millenari. La coltivazione degli alberi da frutta e l’allevamento del baco da seta costituiscono l’attività principale del paese.
La popolazione si mostra molto benevola verso le Suore. Il Padre Abou Nader dona loro un terreno per farsi costruire una casa. Nel frattempo la Parrocchia offre loro una casa, dove rimangono fino al mese di luglio 1905, data in cui iniziano i lavori. Ma la situazione rimane precaria. L’autorizzazione ufficiale arriverà da Roma solo il 21 giugno 1904. In più, le condizioni di vita si dimostrano difficili : i mezzi di trasporto sono malagevoli in questa regione montuosa e l’inverno 1904-1905 è particolarmente rigido.

Il 30 maggio 1904 l’Istituto di Beskinta inizia le sue attività con 5 suore: pensionato, scuole esterne gratuite e a pagamento, farmacia e dispensario.

Con il passare del tempo la missione si diversifica e si estende per rispondere ai bisogni, secondo gli avvenimenti.

Nel 1925, quando Damasco apre le porte alle figlie di Santa Giovanna Antida, su questa terra feconda d’Oriente già ci sono quaranta religiose originarie del Libano, della Siria e dell’Egitto, per lavorare in questi tre Paesi insieme alle Suore francesi.



Oggi

Scuole:

  1. Beskinta: Istituzione sociale « St Vincent de Paul » aperta nel 1904, comporta un ramo accademico fino al brevetto e una ramo tecnico che si prepara al:
    • Brevetto professionale : segretariato, cucina
    • Baccalaureato tecnico : informatica e contabilità     

     Internato per ragazze orfane e casi sociali.

2.  Beyrouth: scuola « Ste» aperta nel 1914. Accoglie ragazze in maggioranza musulmane, dalla scuola materna alla maturità + l’asilo nido

3.  Baabdath: scuola mista « St Enfant Jésus » aperta nel 1906, dal ciclo scuola materna al ciclo secondario.

4.  Kfour: scuola « Ste Jeanne» aperta nel 1977 per i bisogni dei rifugiati è diventata scuola complementare mista.

 

Servizi sanitari e accoglienza diurna di persone anziane:

  1. Kefraya (nella Bekaa)
  2. Roum (Sud Liban)

Servizio socio-pastorale: Nabaa (quartiere popolare di Beyrouth) e Roum

A Nabaa, quartiere di Beyrouth e a Roum, nel Sud-Liban, le suore hanno cominciato il loro servizio verso 1980, in piena guerra del Libano, per l’accoglienza e la cura degli abitanti della regione e dei rifugiati.

 


Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3