joomla templates

Martedì, 26 Marzo 2019 13:36

Perdonare

Cammino della Quaresima : Martedì della III settimana di Quaresima - 26.03.2019

26.03.2019

[Pietro], evidentemente, nella sua semplicità — non aveva fatto tanti studi, non era un laureato: era un pescatore — non aveva compreso in pieno il significato di quelle parole. Perciò «si avvicinò a Gesù e gli disse: “Ma, dimmi, Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Ti sembra, fino a sette volte?”». Sette volte: forse gli sembrava di essere stato addirittura «generoso». Ma «Gesù lo ferma e dice: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette”».

Il Signore ti vuole perdonare, ma non potrà se tu hai il cuore chiuso, e la misericordia non può entrare. Qualcuno potrebbe obiettare: «Padre, io perdono, ma non posso dimenticare quella brutta cosa che mi ha fatto...». La risposta è: «Chiedi al Signore che ti aiuti a dimenticare». In ogni caso, se è vero che «si può perdonare, ma dimenticare non sempre ci si riesce», sicuramente non si può accettare l’atteggiamento del «“perdonare” e “me la pagherai”». Bisogna invece «perdonare come perdona Dio», il quale «perdona al massimo».

(Papa Francesco, omelia durante la messa a Santa Marta il 1 marzo 2016)

Pubblicato in Riflessioni condivise
Sabato, 16 Marzo 2019 19:53

Salita e discesa

Cammino della Quaresima : Domenica della seconda settimana di Quaresima - 17.03.2019

17.03.2019 it

 

Da questo episodio della Trasfigurazione vorrei cogliere due elementi significativi, che sintetizzo in due parole: salita e discesa. Noi abbiamo bisogno di andare in disparte, di salire sulla montagna in uno spazio di silenzio, per trovare noi stessi e percepire meglio la voce del Signore. Questo facciamo nella preghiera. Ma non possiamo rimanere lì! L’incontro con Dio nella preghiera ci spinge nuovamente a “scendere dalla montagna” e ritornare in basso, nella pianura, dove incontriamo tanti fratelli appesantiti da fatiche, malattie, ingiustizie, ignoranze, povertà materiale e spirituale. A questi nostri fratelli che sono in difficoltà, siamo chiamati a portare i frutti dell’esperienza che abbiamo fatto con Dio, condividendo la grazia ricevuta. E questo è curioso. Quando noi sentiamo la Parola di Gesù, ascoltiamo la Parola di Gesù e l’abbiamo nel cuore, quella Parola cresce. E sapete come cresce? Dandola all’altro! La Parola di Cristo in noi cresce quando noi la proclamiamo, quando noi la diamo agli altri! E questa è la vita cristiana. E’ una missione per tutta la Chiesa, per tutti i battezzati, per tutti noi: ascoltare Gesù e offrirlo agli altri. Non dimenticare: ascoltate Gesù!

(Papa Francesco, Angelus del 14 marzo 2014)


Pubblicato in Riflessioni condivise
Sabato, 16 Marzo 2019 09:46

Pregare per i nemici

Cammino della Quaresima : Sabato della prima settimana di Quaresima - 16.03.2019

16.03.2019 it

Un comandamento — quello di «pregare per i nemici» — che ci può spiazzare, perché a noi, «per la ferita che tutti noi abbiamo nel cuore», ci viene naturale augurare «qualcosa un po’ brutta» a un nemico che, per esempio, sparla di noi. Invece «Gesù ci dice: “No, no! Prega per lui e fai penitenza per lui”».

Verrebbe da chiedere: «Ma perché, Signore, tanta generosità?». La risposta la dà Gesù proprio nel brano evangelico: per essere «figli del Padre vostro che è nei cieli».

(Papa Francesco, omelia durante la messa a Santa Marta il 14 giugno 2016)




Pubblicato in Riflessioni condivise
Venerdì, 15 Marzo 2019 06:33

Riconciliarsi

Cammino della Quaresima : Venerdì della prima settimana di Quaresima - 15.03.2019

15.03.2019 it

 La verità è una compagna inseparabile della giustizia e della misericordia. La verità non deve, di fatto, condurre alla vendetta, ma piuttosto alla riconciliazione e al perdono. Apri il tuo cuore di popolo di Dio e lasciati riconciliare. Non temere la verità né la giustizia. [Miei] Cari: non abbiate paura di chiedere e di offrire il perdono. Non fate resistenza alla riconciliazione che vi fa avvicinare, ritrovare come fratelli e superare le inimicizie. E’ ora di sanare ferite, di gettare ponti, di limare differenze. E’ l’ora di spegnere gli odi, rinunciare alle vendette e aprirsi alla convivenza basata sulla giustizia, sulla verità e sulla creazione di un’autentica cultura dell’incontro fraterno.

(Papa Francesco, Liturgia di riconciliazione, durante il Viaggio Apostolico In Colombia, 6-11 settembre 2017)


Pubblicato in Riflessioni condivise
Giovedì, 14 Marzo 2019 06:30

Saper chiedere

Cammino della Quaresima : Giovedì della prima settimana di Quaresima - 14.03.2019

14.03.2019 it

Gesù vuole risvegliare la fiducia nella preghiera: “Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto”. “Questa è la preghiera: chiedere, cercare il come e bussare al cuore di Dio”. E il Padre “darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono. ...La nostra preghiera deve essere così, trinitaria”. Gesù è il compagno di cammino che ci dà quello che chiediamo; il Padre che ha cura di noi e ci ama; e lo Spirito Santo che è il dono, è quel di più che dà il Padre, quello che la nostra coscienza non osa sperare”.

 (Papa Francesco, omelia durante la messa a Santa Marta il 9 ottobre 2014)


Pubblicato in Riflessioni condivise
Mercoledì, 13 Marzo 2019 06:14

"Essa cerca un segno"

Cammino della Quaresima : Mercoledì della prima settimana di Quaresima - 13.03.2019

13.03.2019 it

Molte volte, i dottori della legge chiedono dei segni a Gesù, e lui risponde loro che non sono capaci di «vedere i segni dei tempi». perché non capivano?
I dottori avevano costruito la dottrina della legge per amore, per essere fedeli a Dio, ma «erano chiusi lì» e semplicemente avevano dimenticato la storia. Avevano dimenticato che Dio è il Dio della legge, ma è il Dio delle sorprese.
Loro non capivano che Dio è il Dio delle sorprese, che Dio è sempre nuovo; mai rinnega se stesso, mai dice che quello che aveva detto era sbagliato, mai. Ma ci sorprende sempre. E loro non capivano e si chiudevano in quel sistema fatto con tanta buona volontà e chiedevano a Gesù: "Ma, fai un segno!". E non capivano i tanti segni che faceva Gesù e che indicavano che il tempo era maturo. Chiusura! Secondo, avevano dimenticato che loro erano un popolo in cammino. In cammino! E quando ci si incammina, quando uno è in cammino, sempre trova cose nuove, cose che non conosceva.. Possiamo farci oggi queste domande e chiedere al Signore un cuore che ami la legge, perché la legge è di Dio; che ami anche le sorprese di Dio e che sappia che questa legge santa non è fine a se stessa.

(Papa Francesco, omelia durante la messa a Santa Marta il 13 ottobre 2014)

Pubblicato in Riflessioni condivise
Martedì, 12 Marzo 2019 06:11

"Padre Nostro"

Cammino della Quaresima : Martedì della prima settimana di Quaresima - 12.03.2019

12.03.2019 it

 

Basta evocare questa sola espressione – Abbà – perché si sviluppi una preghiera cristiana... perché è la strada insegnata da Gesù: in questa invocazione c’è una forza che attira tutto il resto della preghiera.
Dio ti cerca, anche se tu non lo cerchi. Dio ti ama, anche se tu ti sei dimenticato di Lui. Dio scorge in te una bellezza, anche se tu pensi di aver sperperato inutilmente tutti i tuoi talenti. Dio è non solo un padre, è come una madre che non smette mai di amare la sua creatura. D’altra parte, c’è una “gestazione” che dura per sempre, ben oltre i nove mesi di quella fisica; è una gestazione che genera un circuito infinito d’amore.

(Papa Francesco, Audienza Generale 16 Gennaio 2019)


Pubblicato in Riflessioni condivise
Domenica, 10 Marzo 2019 23:31

L'avete fatto a me

Cammino della Quaresima : Lunedi della prima settimana di Quaresima - 11.03.2019

11.03.2019 it

Dio di infinita Misericordia... Non guardare, Signore, alle tante povertà, miserie e debolezze umane, quando ci presenteremo davanti al tuo tribunale, per essere giudicati per la felicità o la condanna. Volgi su di noi il tuo sguardo pietoso, che nasce dalla tenerezza del tuo cuore, e aiutaci a camminare sulla strada di una completa purificazione.

 (Papa Francesco, Angelus del 2 Novembre 2014)

Pubblicato in Riflessioni condivise
Sabato, 09 Marzo 2019 22:48

Le tre tentazioni

Cammino della Quaresima: Prima domenica. 10.03.2019

10.03.2019 it

"Quaresima, tempo per regolare i sensi, aprire gli occhi di fronte a tante ingiustizie che attentano direttamente al sogno e al progetto di Dio. Tempo per smascherare quelle tre grandi forme di tentazione che rompono, dividono l’immagine che Dio ha voluto plasmare.
Le tre tentazioni che ha sofferto Cristo.
Tre tentazioni del cristiano che cercano di rovinare la verità alla quale siamo stati chiamati.
Tre tentazioni che cercano di degradare, di distruggere e di togliere la gioia e la freschezza del Vangelo. Che ci chiudono in un cerchio di distruzione e di peccato.

Vale la pena che ci domandiamo: fino a che punto siamo consapevoli di queste tentazioni nella nostra persona, in noi stessi?
Perciò la Chiesa ci dona questo tempo, ci invita alla conversione con una sola certezza: Lui ci sta aspettando e vuole guarire il nostro cuore da tutto ciò che lo degrada, degradandosi o degradando altri. E’ il Dio che ha un nome: misericordia. Il Suo nome è la nostra ricchezza, il Suo nome è la nostra fama, il Suo nome è il nostro potere..."

(Papa Francesco, Omelia durante la santa messa nell'area del centro studi di ecatepec, Messico, Domenica, 14 febbraio 2016)


Pubblicato in Riflessioni condivise
Sabato, 09 Marzo 2019 09:39

Lo stile cristiano

Cammino della Quaresima: Sabato dopo le ceneri. 09.03.2019

09.03.2019 it samll

 

Ecco allora la strada da seguire: «Umiltà, servizio, niente egoismo, non sentirsi importanti o farsi davanti agli altri come una persona importante: sono cristiano...!». L’Imitazione di Cristo ci dà un consiglio bellissimo: ama, nesciri et pro nihilo reputari, “ama, non essere conosciuto e essere giudicato come niente”. È l’umiltà cristiana.

«Pensiamo a Gesù che è davanti a noi, che ci guida per quella strada. Questa è la nostra gioia e questa è la nostra fecondità: andare con Gesù. Altre gioie non sono feconde, pensano soltanto, come dice il Signore, a guadagnare il mondo intero ma alla fine a perdere e rovinare se stesso».

Perciò «all’inizio della quaresima chiediamo al Signore che ci insegni un po’ questo stile cristiano di servizio, di gioia, di annientamento di noi stessi e di fecondità con lui, come lui la vuole.

(Omelia del Santo Padre a Santa Marta, 06.03.2019)

Pubblicato in Riflessioni condivise
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 2
Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3