joomla templates

Domenica 24 Settembre 2017 12:28

Siria - Damasco: Campo estivo MGA

Ogni anno, attendiamo impazientemente il campo estivo che corona tutte le attività e gli incontri tenuti durante l’anno. Per i bambini, il campo estivo è occasione di incontro con i compagni che non vedono da quasi tre mesi. Il campo è importante per tutti, poiché è la sola attività comune dell’estate! Esso ci consente di sfuggire al rumore della città, dimenticare lo stress degli esami e di tutte le altre responsabilità. I bambini interrompono la monotonia quotidiana e dimenticano per un po’ le bombe e la paura generata dalla guerra.

Per queste ragioni cerchiamo di preparare il campo nei minimi dettagli. Per raggiungere lo scopo del campo e perché tutto vada bene organizziamo un programma denso che unisce l’utile al divertente. In questo modo i bambini partecipano più volentieri e ne conservano un bel ricordo!

Quest’anno il nostro campo sarà a « Wadi El Nassara » (Valle dei cristiani), in un bel villaggio accogliente, « Machta Azar »; vi ritorniamo dopo ben sette anni perché la guerra lo aveva reso una meta impossibile.

Mentre carichiamo i bagagli prima di lasciare la scuola, vedendo i bambini salire sull’autobus con il materiale da campo mi torna alla mente il ricordo di quando io ero una degli allievi in partenza per il campo. Ora io vado all’università e sono responsabile di un gruppo di allievi, sono passati sette anni dal mio ultimo campo!

L’autobus parte e noi « Amici di Giovanna Antida», rivolgiamo a lei la nostra preghiera e le affidiamo il nostro campo.

Il tema del campo è lo stesso che ci ha accompagnato durante l’anno: «Insieme, costruiamo dei ponti tra il cielo e la terra». Ogni giornata del campo ha come riferimento una delle parole di questo tema.

Insieme: per insegnare ai bambini il valore della comunione, della solidarietà, dell’aiuto reciproco e dello spirito di gruppo …

Terra: la parabola del Seminatore ci aiuta a riconoscere i vari tipi di terra …

Le tematiche riguardano varie dimensioni: quella sociale, spirituale e culturale, tutto sotto la guida dello Spirito Santo e di Santa Giovanna Antida.

Quest’anno il numero dei partecipanti è raddoppiato. Siamo partiti in circa 105 persone. Lo spirito di Giovanna Antida era ben presente e si è manifestato attraverso la partecipazione dei bambini, la loro generosità nell’offrire servizi e farsi carico delle incombenze quotidiane ...

Molte volte mi sono posta questa domanda: cosa mi attira e mi spinge a partecipare a questo campo? Perché venire dalla Germania e nonostante i molti impegni? Ho scoperto che ciò che mi attira, è la gioia del dono e l’atmosfera entusiasta. Sì, la gioia! La gioia che si smarrisce nel vivere quotidiano quando gli eventi della vita ci scombussolano e urgono. La gioia di veder sorridere i bambini, di vederli mangiare e ridere allo stesso tempo, di cogliere nei loro occhi scintillanti la gratitudine e la riconoscenza per questi giorni di distensione e di amicizia trascorsi insieme!

Sono convinto che nel movimento degli «Amici di Giovanna Antida», io ricevo più di quello che dono. Ricevo la gioia, la stima e la riconoscenza e soprattutto il nutrimento spirituale di cui ho tanto bisogno e non posso fare a meno!

La fiamma della carità è stata il nostro simbolo. Questa fiamma, che ci ha accompagnato e guidato durante tutto il campo e soprattutto che ha illuminato l’ultima sera con la veglia. Abbiamo acceso un fuoco con i rami e la legna raccolti dai gruppi durante la giornata, poi attorno al fuoco, abbiamo cantato, danzato e pregato pensando a «questa fiamma». In essa abbiamo anche gettato le nostre preoccupazioni, le nostre gioie e i nostri desideri … lasciandoli salire al Signore come un’offerta gradita!

Siamo tornati a Damasco carichi di tutto ciò che abbiamo ricevuto e donato al campo, grazie a sr. Fida che con bontà e tenerezza, con il suo incoraggiamento e la sua creatività, la fiducia e l’attenzione a ciascuno ci ha sostenuto e ha guidato il campo con successo ... 

Diciamo il nostro grazie a Dio e a Giovanna Antida che ci hanno accompagnato e custodito in questo campo.

Contenti della felicità sperimentata dai bambini, in questo tempo difficile vissuto dalla Siria, speriamo di essere sempre questa «fiamma di Carità» che irradia luce e riscalda tutti coloro che le si avvicinano.

                                                                      Wajd Assaf

Last modified on Domenica 01 Ottobre 2017 21:45
Indietro
More in this category: « Campo estivo in Romania
Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3