joomla templates

Africa ◦ Egitto

egitto

 

Al 1° gennaio 2012

19 suore
5 comunità


 

Origini    

Nel 1904, le leggi francesi non permettono l’insegnamento alle religiose: dopo il Libano, le Suore della Carità trovano un nuovo campo d’azione in Egitto

 

Inizio al CAIRO

Nel 1909, la società « Bienfaisance Grecque Catholique » del Cairo desidera aiutare le giovani in difficoltà offrendo loro del lavoro in un laboratorio di cucito … Il Signor Luotfi Ayrout Bey è incaricato dalla Società stessa di cercare il personale che lo possa dirigere. La Superiora intuisce l’importanza dell’educazione per dare il gusto del lavoro a queste future donne di casa e, nello stesso tempo, l’urgenza di procurare risorse economiche alle famiglie nel bisogno. Promette di mandare Suore, nel corso dell’anno, per incominciare l’opera.

Nel dicembre 1909 Suor Justin e Suor Fulberte arrivano al Cairo. Al laboratorio di cucito si aggiungono delle classi gratuite che alla fine del 1910 hanno 300 alunne e anche classi a pagamento allo scopo di diminuire le spese a carico della Società di Beneficenza. Subito le iscrizioni sono molto numerose e bisogna affittare una casa più grande: cinque classi per 200 bambine!

Nel 1913 si inizia un orfanatrofio per 70 bambine..

L’insegnamento viene fatto in arabo e in inglese, lingue necessarie in Egitto, ma anche in francese perchè le alunne che lo desiderano, possano presentarsi agli esami francesi.
Non si tralascia l’insegnamento del ricamo, della musica, della pittura e di altre materie artistiche.
Tre anni dopo, ci sono otto classi con 350 alunne e con insegnanti di arabo e di inglese.

Il campo di apostolato si estende…

Nel 1915 le suore della Carità sono richieste dalla compagnia dello zuccherificio di NAG-HAMADI per dirigere una scuola per i bambini della colonia europea e della popolazione locale.


ALESSANDRIA

Nel 1917, su richiesta, con un telegramma “urgente”, di Monsignor Briante, tre suore arrivano ad Alessandria per la cura dei feriti, in una clinica appartenente a un medico francese. Dopo la guerra, quest’opera sarà presto rimpiazzata da una scuola.

Nel 1923: a Abou Dardar, progetto di una scuola con un pensionato annesso, appartenente alla Comunità Greco Cattolica. Il 31 maggio 1933, Monsignor Nuti, Vicario Apostolico latino d’Alessandria, autorizza l’apertura di un orfanatrofio gratuito, un pensionato, una scuola nel quartiere di « Chatby».

La missione si diversifica verso l’Alto Egitto

Servizio infermieristico all’Ospedale governativo di Sohag (1963-1987) e di Nag-Hamadi;

servizi medico-socio-pastorali a Zaarabi (1978) e Khazandaria (1980).

 


 

Oggi
   

Scuole:

Cairo: scuola «Ste Anne» (dalla scuola materna alla maturità)

Alessandria: Istituzione «Ste Jeanne Antide» dalla scuola materna alla maturità + centro per bambini handicappati

Nag-Hamadi (materne, asilo nido, accoglienza handicappati)

Servizio sanitario e socio-pastorale :

Khazandaria e Arab

Ghanayem e Zarabi

Nag-Hamadi

 


Partout | dans le monde

passpartScoprite la rivista delle Suore della Carità di Santa Giovanna  Antida Thouret: una finestra sulla Congregazione, la Chiesa e il mondo.

Se desiderate conoscere la rivista e ricevere un numero omaggio, potete inviare la vostra richiesta a questo indirizzo e-mail:
m.jacqueline@suoredellacarita.org

www.partoutdanslemonde.it

Pubblicazioni

filo1

Questa rubrica presenta i libri principali che riguardano la storia della Congregazione, la vita di santa Giovanna Antida e delle Sante. E poi Quaderni Spirituali, DVDs, ...libri





leggi

Utility
 Links
filo3
 Contatti
filo3
 Area Riservata
filo3
 Richiesta accesso Area riservata
filo3
 Iscrizione Newsletter
filo3
Segui la diretta streaming
filo3